1946 – Mons. Domenico Tardini, Segretario della Congregazione per gli Affari Ecclesiastici Straordinari, accoglie a Villa Nazareth un primo gruppo di bambini, con l’intento di rispondere con una proposta di fraternità e di amore all’ esperienza di odio e distruzione della guerra appena conclusa.

Abbiamo scelto i bambini più poveri e tra loro i più intelligenti, per una educazione completa e ben fatta… C’è bisogno di apostoli, cioè di persone intelligenti, colte, virtuose, disinteressate, ricche di iniziative e di spirito di sacrificio, che sentano vivo il desiderio di far del bene agli altri”

1961 – Alla morte del Card. Tardini, l’Arcivescovo Antonio Samorè ne raccoglie l’eredità, creando una residenza universitaria.

1963 – San Giovanni XXIII, per onorare la memoria del Suo Segretario di Stato, erige, con Chirografo del 13 gennaio 1963, la Fondazione di Culto e Religione detta “Sacra Famiglia di Nazareth”, istituzione fondante che regge Villa Nazareth sotto la vigilanza della Segreteria di Stato.

1969 – Nel momento di crisi generale della società, Villa Nazareth sospende le sue attività. Con la guida sapiente ed affettuosa di Mons. Achille Silvestrini, della prof.ssa Angela Groppelli e con un gruppo di amici, cinquanta studenti danno vita ad una comunità organizzata in vari appartamenti, in un’esperienza di lieta povertà e di incredibile fraternità.

1980 – Con un gruppo di laureati, animati dal proposito di diventare da fruitori a proponenti dell’ideale del Card. Tardini, si costituisce la Comunità Domenico Tardini, fondata su tre punti essenziali: il significato cristiano della vita, il valore della cultura, il rispetto della persona, assumendo l’impegno di allargare l’offerta a nuovi studenti.

1983 – Villa Nazareth riapre come Residenza di studenti universitari, sia maschile che femminile, dando la possibilità anche ad altri studenti di poter partecipare, pur rimanendo nelle sedi universitarie della loro regione, alle attività formative. La Comunità Domenico Tardini assume con Mons. Achille Silvestrini la responsabilità di sviluppare la proposta educativa. In particolare, numerosi membri della Comunità tra quelli cresciuti a Villa Nazareth prendono l’impegno di curare i vari settori di attività. Insieme con loro molti altri offrono il proprio tempo, le capacità personali e un contributo economico a sostegno delle medesime attività.

1986 – Il 30 luglio, giorno dell’anniversario della scomparsa del Card. Tardini, viene costituita la Fondazione Comunità Domenico Tardini. 25 ottobre: la famiglia di Villa Nazareth viene ricevuta in udienza da San Giovanni Paolo II nella Sala Clementina, in Vaticano, in occasione dei 40 anni dalla Fondazione.

1987 – La Fondazione Sacra Famiglia di Nazareth, riconoscendo che la Comunità ha radici in Villa Nazareth ed è costituita da persone che ne hanno condiviso fin dagli inizi le finalità e gli impegni educativi, affida alla Fondazione neocostituita i beni e le strutture, affinché vengano destinati alle attività di promozione, educazione ed assistenza in favore di studenti universitari.

1987 – Il Presidente della Repubblica (con DPR n.4399 del 1/12/1987), attraverso il Ministero della Pubblica Istruzione così denominato all’epoca, riconosce la personalità giuridica della Fondazione Comunità Domenico Tardini, approvandone lo statuto, quale ente che ha lo scopo di promuovere attività culturali, di studio e di assistenza anche mediante residenze universitarie per studenti e neolaureati iscritti a corsi di specializzazione; nel 1998 la Fondazione assume la qualifica di Onlus.

1996 – 8 giugno: ricorrendo i 50 anni dalla Fondazione, San Giovanni Paolo II visita Villa Nazareth, dove incontra studenti, associati ed amici. – 21 novembre: Il Presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro, visita Villa Nazareth e il 17 dicembre riceve al Quirinale un folto gruppo di studenti ed amici di Villa Nazareth. – 21-23 novembre: Villa Nazareth organizza, in collaborazione con Noopolis ed il CNR, un convegno su “I giovani nella società che cambia: ruolo della scienza nella formazione e nel lavoro”. Alla cerimonia di apertura, partecipano il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, il Ministro della Pubblica Istruzione Luigi Berlinguer, i sindaci di Roma Rutelli e di Venezia Cacciari. Tra i relatori: Prodi, Agnelli, Cofferati, Colombo, De Masi, Forte, Ferro, Treu e Zamagni.

1997 – La Fondazione Comunità Domenico Tardini insieme ai collegi universitari riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca costituiscono la Conferenza permanente dei Collegi Universitari (CCU), con l’obiettivo di rappresentarli all’esterno e di svolgere funzioni di coordinamento e promozione di azioni comuni. Nel 2011 la Conferenza si costituisce in Associazione a Roma, approvandone contestualmente lo Statuto e la nuova denominazione: CCUM – Conferenza dei Collegi Universitari di Merito.

2004 – Il 24 maggio, il Pontificio Consiglio per i Laici approva il nuovo Statuto dell’Associazione Comunità Domenico Tardini e la riconosce come Associazione privata internazionale di diritto pontificio.

2005 – Viene inaugurata la nuova palazzina che ospita la Residenza femminile del Collegio Universitario.

2006 – Papa Benedetto XVI riceve nell’Aula Nervi in Vaticano la famiglia di Villa Nazareth per ricordare i 60 anni dalla Fondazione.

2008 – A Villa Nazareth, ad iniziativa della Conferenza dei Collegi Universitari legalmente riconosciuti, viene firmato l’accordo costitutivo dell’EUCA (European University College Association), che riunisce i collegi di merito per gli studenti universitari di tutta Europa. 2011 – Villa Nazareth e Noopolis organizzano un convegno dal titolo “Mettere a frutto i talenti”. Tra i relatori, Laura Boldrini, Giovanni Maria Flick, Giuseppe De Rita, Mario Calabresi, Daniele Archibugi, Patrizio Pasqualetti e Bruno Silvestrini.

2012 – La Fondazione Comunità Domenico Tardini Onlus ottiene l’accreditamento quale ente di formazione ed orientamento presso la Regione Lazio (Det. n. B01189 del 24/02/2012). Nel 2015 viene rinnovato l’accreditamento “in ingresso” (Det. n. G10788 del 11/09/2015)

2013 – In occasione del novantesimo compleanno del Card. Silvestrini, viene organizzato a Villa Nazareth un convegno per riflettere sui valori di cui don Achille è stato testimone e che costituiscono oggi l’essenza del cammino della comunità: libertà (Alberto Monticone), servizio (don Luigi Ciotti), cultura (Luca Serianni), amicizia (Claudio Magris). – Viene presentato a Villa Nazareth il programma, sviluppato in partnership con l’Università per stranieri di Siena, di formazione per l’insegnamento della lingua italiana per stranieri, con particolare attenzione ad un percorso specialistico per docenti di italiano per l’ambito religioso. – Il 15 dicembre, la Comunità di Villa Nazareth, riunita per la Messa di Natale nell’Aula delle Benedizioni in San Pietro, riceve la visita di Papa Francesco, salutato con affetto ed entusiasmo da studenti, associati, amici e le loro famiglie.

2014 – La comunità accoglie il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato e già assistente spirituale degli studenti di Villa Nazareth.

2015 – A Villa Nazareth, in occasione del 40° anniversario della Conferenza di Helsinki, si tiene il convegno dal titolo “Il governo di un mondo multipolare”. Intervengono come relatori: Rosario Sapienza, Franco Cardini, Carlo Ossola, il Card. Pietro Parolin, Romano Prodi.

2016 – 18 giugno: in occasione del 70° anniversario della fondazione, Papa Francesco visita Villa Nazareth, dove incontra gli studenti, gli amici, gli associati.